Per una menopausa “più” facile

La menopausa è come un abito. Posso indossare lo stesso che indossava mia nonna (“Fine dell’età fertile, inizio della naftalina!”) oppure cucirmene uno che fa al caso mio, che mi permetta di continuare a vivere la mia vita, magari arginando i tipici problemi del climaterio, come le odiate vampate. Ma da dove comincio? Proviamo con la cimicifuga!

Quando qualche anno fa ho percepito che la sintomatologia del climaterio si stava avvicinando (vampate, insonnia, irrequietezza…) sono corsa in uno dei due posti dove vado quando ho un problema: nella mia farmacia di fiducia (il primo è la libreria). La titolare, che mi piace molto perché mi suggerisce sempre prodotti naturali, non mi ha fatto neanche finire di parlare e mi ha detto subito Cimicifuga racemosa. Da quel giorno ho imparato molto su questa pianta, “amica delle donne”, anche a sceglierne, su suo consiglio, la versione che funziona 😉

 

Quali sono i sintomi del climaterio più odiati dalle donne?

Sicuramente quelli vasomotori! Vampate di calore, sudorazioni notturne, sono questi i sintomi più temuti dalle donne che stanno entrando in menopausa (perimenopausa). Questi non sono solo fastidiosi, si portano dietro anche tutto il resto: insonnia, risvegli notturni, e che dire degli sbalzi di umore? Quando parliamo di vampate quindi, parliamo del sintomo “zero” da cui tutto ha inizio. Sarebbe bello poterlo risolvere, vero?

 

Un rimedio valido, con evidenze scientifiche

In questo blog ci piace parlare dei rimedi che funzionano davvero. Per questo accompagniamo i nostri articoli da fonti dimostrate a livello medico, soprattutto per i trattamenti fitoterapici. Ha quindi senso che quello che scriviamo nei nostri post abbia il beneplacito della Società Italiana Menopausa (SIM) e della Società Italiana di Ginecologia della Terza Età (S.I.Gi.T.E.). Come in questo caso.

Ed è consultando proprio questi siti e seguendo webinar tenuti da esperti, come questo (link a “Menopausa, salute e qualità della vita: non solo vampate”), a cura dal dott. Marco Gambacciani, Segretario della Società Italiana della Menopausa (SIM), che ho scoperto che:

              La maggior parte dei fitoterapici non supera il vaglio del placebo.

Quindi dire che la fitoterapia tout court è un’ottima e valida risposta ai problemi della menopausa non è verissimo. Vanno primi distinti i preparati che hanno evidenze scientifiche significative, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, da quelli che non ne hanno.

Felice quindi di scoprire che la cimicifuga racemosa ha dalla sua una comprovata efficacia dimostrata da una letteratura scientifica imponente (era usata per problemi legati alle mestruazioni, al parto e alla menopausa, già dai nativi americani).

Il nutraceutico, non ormonale, per una menopausa senza vampate

Dalle radici della Cimicifuga (rizoma) si ricava il preparato per Remifemin®, uno speciale prodotto fitoterapico, unico al mondo, ottenuto con un metodo di estrazione protetto da brevetto internazionale. Queste caratteristiche garantiscono un estratto ricco di principi attivi e del tutto privo di fitoestrogeni. E non avendo componenti di isoflavoni, non ha nessuna influenza sui livelli ormonali.

Remifemin® non ha nessun effetto sulla citologia vaginale, perché non ha nessun effetto di tipo estrogenico. Un aspetto non da poco, anche per tutte quelle donne che non possono (o non vogliono) usare estrogeni, donne magari che si sono operate per tumore alla mammella, ma anche donne che vogliono evitare la TOS (Terapia Ormonale Sostitutiva).

Ulteriori informazioni

  • Remifemin® è un nutraceutico (integratore alimentare) in compresse filmate contenente estratto di Cimicifuga racemosa
  • Ogni compressa di Remifemin® contiene un quantitativo di estratto corrispondente a 20 mg della pianta di partenza
  • Ogni confezione di Remifemin® contiene 60 compresse
  • Modo d’uso: Assumere 2 compresse al giorno di Remifemin®, preferibilmente una al mattino e una alla sera

 

Per approfondire

>> Guarda il video “Menopausa, salute e qualità della vita: non solo vampate” (con l’intervento del dott. Marco Gambacciani, Segretario della Società Italiana della Menopausa (SIM)(4 novembre 2020)

>> Remifemin – Pharmextracta

>> Link al sito dedicato al nutraceutico “Remifemin”

 

Cristina