C’è quella bella canzone  di Alan Sorrenti che ce lo ricorda così bene che siamo figli delle stelle. Ma dietro c’è anche del vero, visto che i sali minerali di cui sono fatte le stelle, fanno parte anche del nostro corpo. E svolgono un ruolo vitale. Ecco quali sono e perché sono per noi fondamentali

  • Calcio, non solo per scacciare l’osteoporosi

Il 99% del nostro scheletro, delle nostre ossa è fatto di calcio. Ma non solo ossa: il calcio serve anche per la coagulazione del sangue e per il buon funzionamento del sistema nervoso e muscolare. Dove: latticini, frutta secca, verdure a foglia verde. Ma anche nell’acqua, in una forma decisamente biodisponibile, quindi facilmente assimilabile dal nostro organismo.

  • Potassio, per il nostro cuore

Per il buon funzionamento del sistema nervoso. Ma non solo, anche per la contrazione muscolare e per il controllo della pressione arteriosa. Se ne parla sempre più spesso per via del ruolo svolto nel mantenere un ritmo cardiaco normale.
Dove: banane, albicocche, patate, legumi frutta secca.

  • Magnesio

Aiuta anche a mantenere l’equilibrio idroelettrolitico e a ridurre la sensazione di spossatezza. Ma anche per le funzioni biochimiche che controllano le contrazioni muscolari e la conduzione degli impulsi nervosi, nel controllo della glicemia, della regolazione della pressione sanguigna e per la salute delle ossa.
Dove: noci, banane, semi, cereali integrali, legumi, verdure a foglia verde. Ma anche nell’acqua!

  • Fosforo

Importante per la crescita di ossa e denti, oltre che per svolgere un ruolo importante sulla funzionalità delle membrane cellulari. Insieme alle vitamine del gruppo B aiuta a convertire gli alimenti in energia, di cui l’organismo ha bisogno per far fronte a tutte le attività quotidiane.
Dove: pesce, carne, frutta secca e semi, legumi e cereali.

  • Cloro

Serve al nostro organismo per la produzione di succhi gastrici ed è importante, assieme al sodio, per mantenere in equilibrio i fluidi corporei.
Dove: nel sale da cucina (cloruro di sodio), cibi stagionati, alghe e i prodotti conservati.

  • Sodio (sale). Meglio non abusarne…

Importante per regolare la pressione sanguigna e la trasmissione degli impulsi nervosi. Lo mettiamo alla fine della lista perché è difficile che ce ne sia una carenza. Il problema semmai è esattamente il contrario e le conseguenze sulla pressione sanguigna, sono sotto gli occhi di tutti…

Il nostro consiglio è quello di usarlo con moderazione, riscoprendo i sapori dei cibi. Meglio usare esclusivamente il sale iodato (sempre con moderazione!). Utile per prevenire problemi da carenza di iodio alla tiroide.

 

Katia