Regole per l’osteoporosi

In occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, oggi 20 ottobre, ci sembrava pertinente pubblicare un nuovo articolo dedicato proprio alla salute delle ossa.

Come prevenire e combattere l’osteoporosi per avere ossa sane e forti a tutte le età

Da tempo, i medici di tutto il mondo, concordano sul fatto che fragilità ossea e osteoporosi, sono problemi che non trovano riscontrano solo nelle donne in menopausa, ma riguardano anche gli uomini, e la miglior prevenzione è quella di prendersene cura fin dai primi anni di vita.

Osteoporosi: malattia ossea tra le più diffuse

Secondo i dati riportati dalla Società italiana dell’ osteoporosi, del metabolismo minerale e delle malattie dello scheletro (Siommms), l’osteoporosi è la più diffusa tra le malattie ossee, caratterizzata da una riduzione della densità minerale ossea che porta a un aumento del rischio di fratture. Nonostante ad esserne colpite siano in prevalenza le donne, soprattutto in menopausa, (3,5 milioni in Italia) e che la menopausa aumenta fino a 4 volte il rischio, non bisogna dimenticare che nel nostro Paese gli uomini colpiti dalla malattia sono circa 1 milione.

D’altra parte, con l’aumentare del numero di persone anziane nella nostra società è facile prevedere anche un incremento del numero di casi di osteoporosi, ed è bene tenere presente che i fattori che aumentano il rischio di fratture sono molteplici e riguardano spesso una precedente frattura dello stesso tipo, l’età e la familiarità per queste fratture.

Come prevenire l’osteoporosi

Per prevenire l’osteoporosi e la fragilità ossea, è doveroso e necessario costruire ossa forti fin dalla tenera età, mantenendo per tutta la vita le sane abitudini .

I consigli più utili sembrano arrivare dalla National Osteoporosis Foundation i quali possono essere riassunti in quattro punti fondamentali:

  • Assumere calcio e vitamina D sostanze che insieme cooperano strettamente per garantire la salute delle ossa.
Il calcio può essere assunto attraverso l’alimentazione, mentre la vitamina D, sintetizzata dall’organismo quando la pelle è esposta al sole, si trova anche nel latte e latticini (meglio se a basso contenuto di grassi) e negli alimenti fortificati.
  • Seguire una dieta sana ogni giorno serve a mantenere le ossa in buona salute dal momento che Calcio e vitamina D da soli non bastano. Una corretta alimentazione è necessaria per fornire all’organismo tutto ciò che serve per costruire e mantenere ossa sane. In una dieta sana e corretta, non devono mai mancare magnesio, potassio e vitamine presenti in molti frutti e ortaggi. Le proteine sono fondamentali, ma non si deve esagerare per non i ridurre i livelli di calcio. Meglio evitare, o almeno ridurre, anche alcol, sale e caffeina.
  • L’allenamento fisico gioca un ruolo fondamentale per la salute delle ossa. L’esercizio fisico è fondamentale per la salute delle ossa e contribuisce enormemente al mantenimento del tono muscolare. Avere un buon equilibrio e flessibilità, aiuta a ridurre il rischio di fratture.
  • Non fumare. Forse non tutti sanno, che oltre a causare enormi danni a tutto l’organismo, il fumo di sigaretta è pericoloso anche perché riduce la densità minerale ossea.

Prevenire l’osteoporosi significa anche, quando appropriato, intervenire sulla patologia mediante integratori specifici o una terapia farmacologica specifica.

 

Katia

 

(Credits foto: http://www.siommms.it/wp-content/uploads/2017/05/Osteoporosi1.jpg)