L’amore nel III Millennio ha un costo. Quello che ci viene chiesto dalle app (Tinder, Once, Lovoo, etc.) per facilitare i nostri incontri. Pronte ad innamorarvi? Ops, a cliccare?

Non ci si pensa mai, ma l’amore costa. E ai tempi di internet e degli smartphone che per noi ormai fanno davvero tutto, costa anche cercare (e trovare) l’anima gemella. Ma anche cercare un compagno che duri  – almeno – una notte intera

Oggi il business dietro queste app è enorme: 4,6 miliardi di dollari. Una bella somma accumulata a suon di piccoli fee pagati dai potenziali innamorati per sbloccare (anche a tempo determinato) delle funzioni in più. Perché se è vero che la versione base è gratuita, il pagamento scatta se si vuole sbloccare qualche funzione per aumentare le possibilità di incontrare l’anima gemella: maggiore visibilità, più occasione di fare il match, etc.. Tutto questo possibilmente a distanze facilmente raggiungibili con un treno ad alta velocità.

Gli abbonamenti Premium alle app vanno da un minimo di 9,99 a 30€ mensili.

Quanto sei disposto a spendere per l’amore?

Oggi gli abbonamenti a queste app hanno agli stessi costi di un abbonamento a Netflix. Tutto sta a capire se vuoi sognare ad occhi aperti spaparanzata sul divano a fare del sano binge watching con l’ultima serie su Netflix (abbonamento mensile 9,99), oppure prendere il mio treno ad alta velocità per raggiungere quello che, App alla mano, ti viene presentato come il partner compatibile al 79% (che in questi tempi di amore liquido non è male…).

  • Badoo ha raccolto 400 milioni di iscritti in dodici anni di attività. Come si fanno i soldi con questi numeri? Semplice: più un iscritto è popolare, più bisogna investire per poterci comunicare.

Il costo per 100 crediti, il minimo per sbloccare alcune funzioni per l’upgrading sociale, ha un valore di 3,5 €. La montagna di 2.750 crediti invece, 52,49€.

La versione Premium che permette di scrivere agli iscritti più popolari ha un costo mensile di 19,99€.

  • Tinder domina con un fatturato di 800 milioni di dollari (raddoppiato nel 2017).

Tu selezioni con un semplice gesto del dito (swipe left/right) il tuo futuro amore (o occasionale passione) e loro incassano.

  • Bumble, con 22 milioni di utenti, così come Pickable (altra app di dating), lascia la prima mossa alle donne (versione Premium a 24,99€). Ma sono previsti per tutti micropagamenti, a partire da 1,99€.
  • Meetic, una delle prime app di dating, ha la versione Premium che si aggira intorno ai 29,9 al mese.

Ma gli abbonamenti sono per tutti i gusti, mensili, occasionali, per poche opzioni o per tutte. Se poi non credi molto all’idea di poterti innamorare del tuo futuro dirimpettaio, c’è chi propone la versione abbonamento a vita. Per soli 114,99€!

 

Fonte notizia:

Il maschile de Il sole 24 ore “Quanto costa il nuovo gioco delle coppie”

Credits immagine

 

Cristina