Prevenzione in perimenopausa

Prevenzione in perimenopausa

La perimenopausa è un periodo di cambiamenti che inizia con le prime irregolarità del ciclo mestruale
Durante la perimenopausa potrebbero verificarsi alcuni disturbi, tra questi, quelli che potrebbero caratterizzare questa fase sono:

  • Ciclo mestruale irregolare
  • Aumento di peso più o meno significativo
  • Vampate e sudorazioni improvvise, diurne e notturne
  • Secchezza vaginale
  • Calo del desiderio sessuale
  • Insonnia
  • Sbalzi d’umore

In questi anni delicati, i controlli sono un obbligo per mantenersi in salute

In questo periodo il decrescere del livello degli (estrogeni), gli ormoni femminili, aumenta la possibilità di andare incontro a problemi, anche di natura cardiovascolare (come l’infarto). Oltre ad un corretto e sano stile di vita (sana alimentazione, attività fisica regolare, capace di infonderci energia e buonumore), è importante la prevenzione. Un check-up mirato può essere di grande aiuto, così come una supplementazione di estrogeni, attraverso nutraceutici specifici.

Ecco uno schema indicativo per il check-up

Andrà tarato in base alla vostre specifiche esigenze (stile di vita, familiarità con alcune malattie, etc.), e consultando il vostro medico di fiducia.

  • Visita cardiologica
  • Monitoraggio pressione arteriosa
  • Controllo periodico del peso con misurazione della circonferenza addominale
  • Esami ematochimici (emocromo, ferritina, trigligeridi, emocromo, glicemia, transaminasi, colesterolo, etc.)
  • Profilo lipidico e glucidico 
 – Dosaggi ormonali

Per la prevenzione dell’osteoporosi è consigliata la MOC, la Mineralometria Ossea Computerizzata.

Visita e controlli ginecologici

E’ necessario farsi visitare almeno una volta l’anno dal proprio ginecologo. Controlli particolarmente importanti questi, visto che è proprio nella perimenopausa che potrebbero manifestarsi alcune patologie ginecologiche più serie (polipi, fibromi e prolassi), ma anche oncologiche (tumori all’utero, tumore alle ovaie, tumore al seno). Ecco quindi i controlli consigliati:

  • Visita ginecologica con Pap-test
  • Ecografia pelvica
  • Ecografia transvaginale
  • Visita senologica, ecografia e mammografia (è sempre consigliata la sana abitudine dell’autopalpazione).Non va dimenticata l’importanza della vista, per questa ragione è consigliata anche una visita oculistica.Si può fare qualche cosa per ovviare al calo di ormoni? 
Per il calo di ormoni sarà il medico a valutare la necessità di una integrazione, che potrà essere una terapia ormonale sostitutiva (TOS), oppure una supplementazione di nutraceutici specifici.

Fonte:

http://www.vediamocichiara.it/prevenzione-in-perimenopausa/
http://www.vediamocichiara.it/10-cose-sulla-perimenopausa-3-10/

 

Elisabetta

 

(Fonte immagine: http://thehumanfactor.biz/wp-content/uploads/2011/04/Dr-with-stethoscope.jpg)