Prendersi cura delle ossa… a tavola!

L’osso è un tessuto vivo con una crescita e ricambio costanti. Ma con l’avvento della menopausa il rinnovamento cellulare dell’osso rallenta. Il risultato può essere il declino della massa ossea ed il conseguente sviluppo dell’osteoporosi.

Diventa lecito domandarsi: quali sono alimenti da mettere a tavola per la salute delle nostre ossa, presente e futura?

La dieta influisce molto sul processo di “erosione” delle ossa…

Processo che inizia quando entriamo in menopausa. Non è un caso che arrivate a questa età il rischio di fratture aumenta.
La robustezza dell’osso è dovuta al suo contenuto di calcio. Un’alimentazione che fornisce la giusta quantità di calcio è la prima regola per prevenire. Considerato che è indispensabile assumere almeno 1 grammo di calcio al giorno (almeno 1,2 g in menopausa e dopo i 50 anni) cosa dobbiamo mettere a tavola?

La salute delle ossa inizia… a tavola!

Gli alimenti amici delle ossa sono tanti. Ce n’è per tutti i palati e tutti i gusti.
Per esempio verdure a foglia larga (spinaci, verza e lattuga), ma anche cereali integrali, pesce nelle sue varietà più ricche di omega-3 (sgombro, salmone, alici) e anche spezie, come la curcuma, ma anche zenzero e zafferano. Sono questi alcuni elementi essenziali della dieta che dovrebbero seguire le donne in pre e post menopausa per avere ossa più forti e allontanare il rischio di fratture. E poi c’è l’olio di sesamo (optate se possibile per il biologico), ricchissimo di calcio, con cui, alternandolo con l’olio extra vergine di oliva (EVO), potete condire insalate e altro.

Gli alimenti da assumere e quelli da evitare

I nostri amici a tavola sono alimenti che vantano anche proprietà antinfiammatorie, come magnesio, beta-carotene e quercetina. Cosa va evitato invece?

Arrivate a quest’età dovremmo averlo imparato, ma repetita iuvant, quindi: limitare tutti quegli alimenti ricchi di grassi e zuccheri (non solo dolci, anche le farine raffinate, le bevande zuccherate e le bibite in generale). Attenzione anche alla carne, il cui consumo va diminuito, soprattutto quello di carne rossa.

No ad alcol e fumo, sì all’attività fisica

Sia il fumo che l’alcool sono grandi nemici dell’osso. Anche con il caffè e il non si deve esagerare: questi alimenti limitano la quantità di calcio che l’organismo è in grado di assorbire. Aiutate le vostre ossa praticando anche una regolare attività fisica: l’azione dei muscoli (che “fanno forza” sulle ossa) sono importantissimi per stimolare l’osso.

(Fonte: http://www.lastampa.it/2017/02/27/scienza/benessere/pesce-spezie-e-verdure-ecco-il-segreto-per-aiutare-le-ossa-quando-siete-in-menopausa-tbnLvDEtpcDAtkhF… 3/3 )

 

Cristina

 

(Credits immagine: http://www.ilgiornaledelcibo.it/wp-content/uploads/2017/01/shutterstock_128010713.jpg)