Perimenopausa, vivi con serenità il cambiamento!

Perimenopausa, vivi con serenità il cambiamento!

Oggi i disturbi in perimenopausa possono essere ridotti al minimo grazie alle sostanze naturali.

Oggi non è difficile incontrare donne di 50 anni alle quali ne daremmo senza esitazione 40! Sono donne che hanno imparato a non accettare passivamente i cambiamenti arrivati con la perimenopausa, ma a viverli con positività e serenità.

La perimenopausa è una nuova fase della vita!

Mentre un tempo l’arrivo della perimenopausa veniva considerato come la fine della femminilità, oggi molte donne la vivono con grande serenità perché hanno imparato  che si tratta solo di una nuova fase della vita. Una fase anche “liberatoria”,  nella quale generalmente si sono già realizzate a livello lavorativo e familiare, e riescono a ritagliarsi un po’ più di tempo per sé.

Perimenopausa, i cambiamenti del corpo

In perimenopausa il corpo subisce dei cambiamenti a causa del radicale riassetto degli ormoni circolanti. L’importante riduzione di estrogeni è la causa dei tipici disturbi che accompagnano le donne in questa fase della loro vita: vampate di calore, sudorazioni, mal di testa, sbalzi d’umore, insonnia, aumento di peso, secchezza vaginale, calo della libido.

La buona notizia è che non solo questi disturbi sono passeggeri, ma possono essere ridotti al minimo!

Oggi per fortuna le donne affrontano questi cambiamenti con maggiore consapevolezza, facendo check up, assumendo integratori specifici per la perimenopausa, seguendo stile di vita e alimentazione corretti.
Col giusto trattamento, da valutare insieme al medico, i sintomi possono essere ridotti al minimo e ci si può godere a pieno questa nuova fase della vita.

Anche i trattamenti per la perimenopausa sono cambiati!

Oggi molte donne sanno che per contrastare i sintomi tipici della perimenopausa esistono della alternative alla terapia ormonale sostitutiva, come i moderni nutraceutici a base di fitoestrogeni, sostanze naturali prodotte dal mondo vegetale, che imitano l’azione degli estrogeni.

 

Cristina P.

 

(Fonte immagine: VediamociChiara)