Menopausa dalla A alla Z

Sicura di sapere tutto sulla menopausa? Oltre ai sintomi anche le cure? Proviamo a fare un po’ di ordine tra i “cambiamenti” del… Grande Cambiamento.

Se siamo padrone dell’Alfabeto dei cambiamenti che ci aspetta, saremo meglio preparate ad affrontarli. Questa consapevolezza si tradurrà in una maggiore cura e in una più mirata prevenzione. Ciclo irregolare, sonno disturbato, il corpo cambia. Vediamo da vicino i cambiamenti che ci aspettano. Pronte a prendere appunti?

Il ciclo mestruale cambia

I mitici 28 giorni, intervallo molto indicativo, in questo periodo di passaggio, climaterio, possono oscillare di molto e passare dai 15 ai 40 giorni.  Anche il flusso potrebbe cambiare, alcune donne fanno esperienza di mestruazioni a carattere emorragico in questo periodo, altre invece assistono ad una riduzione della sua quantità

Capelli

La chioma anche subisce dei cambiamenti. Ce ne accorgiamo facilmente: i capelli cominciano a diventare meno folti, spesso e volentieri diventano anche più sottili. Il cambiamento interessa anche sopracciglia e peli. Ma questo, diciamo la verità, è un aspetto un po’ più piacevole 😉

Climaterio (o premenopausa)

Una parola chiave questa. Si tratta in buona sostanza del periodo più delicato, la fase che precede la menopausa vera e propria. In questa fase, che può durare anche anni, si vivono tutte le modifiche del ciclo e le fluttuazioni ormonali. Insomma, è in questo periodo che potreste cominciare a percepire le prime vampate (caldane)

Dieta

Un argomento delicato, quasi odiato, da tutte le donne… Soprattutto le donne in menopausa. Ci si accorge che per ingrassare è più che sufficiente respirare! È importante più che mai seguire una dieta variegata, con porzioni più piccole rispetto al decennio precedente. E se si vuole mettere in salvo il punto vita, allora meglio dichiarare guerra alla sedentarietà (>>> Sport).

Disturbi urinari

Sembrano inevitabili, invece possiamo fare molto con la prevenzione. E anche qui un po’ di ginnastica risulterà molto utile. Le piccole perdite dovute ad un minor controllo vescicale della muscolatura del pavimento pelvico, dovrebbero metterci in guardia e farci provare subito gli efficacissimi gli esercizi Kegel. Utili per rafforzare proprio i muscoli rosa. È importante rilassarsi per il doppio del tempo dedicato alla contrazione. (ad es. 3 secondi di contrazione seguiti da 6 secondi di rilassamento).

Età

Il 41% delle donne sperimenta le alterazioni del ciclo mensile attribuibili ad una condizione di premenopausa tra i 40 e i 44 anni; Il 18% tra il 45 e i 59 anni; il 4% dopo i 50 anni. E le altre? Il 37% della popolazione femminile ha già sintomi di premenopausa nel decennio che precede i 40, con punte del 27% tra i 35 e i 39.

Gravidanza

Direte voi “E ora che c’entra con la menopausa?”. C’entra eccome, visto che molte di noi hanno almeno un’amica o una conoscente che non vedendo più arrivare il ciclo ha pensato alla menopausa e non alla gravidanza. Le percentuali sono molto basse, vero, ma le precauzioni vanno prese. Fino all’ultimo ciclo mestruale…

Irritabilità

Sbalzi di umore, depressione, tristezza… Non è scontato, ma molte donne vivono disturbi umorali, legati tanto agli sbalzi ormonali tanto al fatto che anche la vita intorno a noi cambia: i figli crescono, i genitori invecchiano… È un periodo di cambiamento, bisogna andargli incontro con il sorriso sulle labbra e se serve aiutarsi, con tutto quello che abbiamo a disposizione, compreso un percorso di psicoterapia se serve.

Osteoporosi

Questo sì che è un bel problema! Le ossa non si rigenerano come una volta arrivate a questa età. Il rischio è maggiore se non abbiamo praticato abbastanza attività fisica, se abbiamo fumato, etc. Anche in questo caso meno ormoni estrogeni si traducono in una minore produzione di osteoblasti, le cellule che formano il tessuto osseo. E allora è per questo che diventa importante muoversi, mangiare bene, dire stop a tutti i vizi (fumo e alcol in primis)

Pressione arteriosa

Un aspetto molto delicato. Pensiamo ancora troppo spesso che le malattie cardiovascolari non ci riguardino, che sia solo e soltanto il tallone di Achille degli uomini…. Niente di più falso! Quando mancano gli ormoni, gli estrogeni, aumentano i rischi di patologie cardiovascolari per le donne, per questo un checkup regolare intorno ai 45/50 anni è il segnale che ci stiamo volendo bene. Esami da ripetere ogni anno!

Secchezza vaginale

Un argomento ancora tabu, eppure sono molte le donne che vanno incontro a questo disturbo dovuto alla progressiva riduzione nella produzione degli ormoni estrogeni. Questi infatti stimolano la naturale lubrificazione della mucosa intima. In premenopausa è normale avvertire un po’ di secchezza. Alle prime avvisaglie parlarne con la propria ginecologa è la cosa migliore da fare

Sessualità

Il punto precedente è collegato con questo. Il testosterone è l’altro ormone che cala con il climaterio. Con lui cala anche il desiderio sessuale. Se poi c’è il problema della secchezza vaginale si rischia di mettere una croce sopra ad uno degli aspetti che fa bella la nostra vita, senza limiti di età il benessere sessuale. Anche in questo caso le soluzioni, anche “dolci” non mancano. Il nostro consiglio migliore è quello di parlarne con la propria ginecologa alla prossima visita di routine

Sonno

Certo è che se ci ritroviamo tutte le sere, dentro il letto, con gli occhi spalancati al soffitto, non ci viene voglia non solo di fare l’amore, ma di non fare proprio nulla. Il sonno infatti diventa birichino: si dorme di meno e male. In questo caso potrebbe venire in aiuto tutto quello sappiamo farci bene, dalla melatonina alla valeriana, ma anche le tecniche anti-stress e rilassanti come la meditazione mindfulness e lo yoga.

Sport

Non sei stata atletica nella tua vita? Non importa! Non è mai tardi per cominciare. Per toglierti di dosso la pigrizia inizia con andare in ufficio a piedi, a passo sostenuto. Lascia la macchina a casa, farà bene a te e all’aria che respiri.  Basta poco, 30 minuti al giorno. Tono muscolare, ossa, cuore, peso e forma fisica ne gioveranno e anche l’umore. Garantito! 😉

TOS

La terapia ormonale sostituiva mira a prolungare l’attività ovarica con un rilascio di estrogeni controllato attraverso l’applicazione di un comodo cerotto. È consigliata? Dipende. Il nostro consiglio anche in questo caso è quello di parlarne sempre con la tua ginecologa di fiducia per valutare il tuo caso. Ogni menopausa è diversa dall’altra

Vampate di calore

Dulcis in fundo… Le abbiamo lasciate alla fine, ma sono in realtà in cima alla lista. È un sintomo che più o meno tutte impariamo a conoscere. Diciamolo subito: di buono c’è che passano. E poi i rimedi non mancano. Prova intanto con questi di cui abbiamo parlato in quest’altro nostro articolo.

Katia

Fonte: Il tuo universo è donna

Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2022