Movimento, attività fisica, allenamento costante, sono le scelte migliori per chi vuole vivere una menopausa (e post-menopausa) in salute. Ma quali attività scegliere?

Dopo dodici mesi di assenza di mestruazioni potete dare il benvenuto alla vostra menopausa. Una conquista non da poco (solo una fortunata minoranza delle nostre antenate la conosceva). Questo “regalo” comporta un impegno, per preservare al meglio la nostra salute, fisica e psichica.

Servono coccole, attenzioni e tempo

Tanto vale scegliersi una dieta adeguata (la Dieta Mediterranea fa scuola in tutto il mondo e noi abbiamo la fortuna di averla in casa!) e un’attività fisica in linea con le nostre esigenze e le nostre preferenze (fino a qualche anno fa, usavo la bicicletta per tutti i miei spostamenti, oggi che ho superato i 50 preferisco il fitwalking e la ginnastica in casa).
Se sarete costanti sarà difficile che non lo si noti. Un altro vantaggio da non sottovalutare! ; )

Lo sport come regalo per una bella menopausa!

Sono tanti i vantaggi se deciderai di dedicare 30 minuti all’attività fisica, se non riesci tutti i giorni, andrà bene anche a giorni alterni:

 

  • Ti sarà più facile frenare l’aumento di peso
  • Migliorerai il tono dell’umore ed il tono muscolare
  • Anche la salute cardiovascolare ne gioverà (è ora di dire basta al pregiudizio che ci vuole immuni dalle malattie cardiovascolari)

 

L’ago della bilancia sale…

La struttura fisica di una donna cambia con l’ingresso in menopausa: non producendo più estrogeni subisce una sorta di androgenizzazione e l’accumulo di grasso soprattutto nel girovita…

menopausa chi si ferma è perduta – Lo sport migliora l’umore

Se sentite che gli sbalzi d’umore sono il vostro punto debole, insistete con l’attività fisica, che stimola la produzione di endorfine e serotonina, gli ormoni della serenità e del buon umore e allo stesso tempo riduce la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress.

E il cuore ringrazia!

Lo sport migliora la salute cardiovascolare a ogni età, ma più si avanza con gli anni, più è importante occuparsi di mantenere un buon livello di elasticità e ossigenazione dei tessuti. Facendo attività fisica inoltre si riducono anche i valori della pressione sanguigna, i livelli di colesterolo, i trigliceridi e la glicemia.

Ma quale attività fisica scegliere?

Spesso quando si pensa alle conseguenze più rilevanti della menopausa, vengono alla mente l’osteoporosi e l’aumento di peso. Tenerle a bada anche grazie all’attività fisica si può. Ma quale? Jogging, nuoto, spinning, ma anche yoga, pilates.

Io, per esempio, scelgo questa formula:

  • Camminata veloce – Il mio trucchetto, che uso per spostarmi in città (5 giorni a settimana, non meno di 30 minuti)
  • Ginnastica posturale – Che faccio a casa all’inizio delle mie sessioni di allenamento
  • Allenamento con i pesi – Una serie precisa, che però ho l’abitudine di cambiare periodicamente, come mi hanno insegnato al corso di pre-pugilistica
  • Stretching – Sempre, alla fine di ogni sessione di allenamento

 

Se siete ferme da un po’, iniziate gradualmente, aumentando via via l’intensità e la durata del vostro allenamento. Senza esagerare!

 

Ps Se fate ginnastica a casa, sceglietevi una bella playlist (su Youtube, Spotify, etc.). Anche la musica è un toccasana, per la salute e per il buonumore.

 

Fonte notizia: Universo donna

 

 

Katia

 

 

 

Take Home Message – Menopausa chi si ferma è perduta
Movimento, attività fisica, allenamento costante, sono le scelte migliori per chi vuole vivere una menopausa (e post-menopausa) in salute. Ma quali attività scegliere?

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 9 giugno 2020