La Menopausa è Meglio con gli Ormoni Naturali

Gli Ormoni Naturali sono una risposta per la Menopausa

La menopausa si traduce in un cambiamento dell’assetto ormonale e alcune di noi si tratta di un cambiamento brusco. Ma cosa succede? Il cocktail di ormoni che ci ha accompagnate fin qui cambia per poi andare a riposo. Per questo per alcune di noi, intervenire con la TOS, la Terapia Ormonale Sostitutiva, può rivelarsi un grande aiuto.

Tra i 45 e i 55

In questo periodo i livelli di alcuni ormoni (estrogeni e progesterone) diminuiscono, i cicli mestruali diventano irregolari, e possono insorgere i primi sintomi tipici del climaterio, come vampate di calore, cambiamenti di umore, disturbi del sonno.

È proprio intorno a questo periodo, tra i 45 e i 55, l’età in cui in media si entra in menopausa (in Italia). Il problema diventa come ci entriamo: quali sono i sintomi che accusiamo? Sono severi? Li temiamo? Ci complicano la vita di tutti i giorni? Per molte donne questo cambiamento non è lieve.

La mancanza di estrogeni, tipica di questa fase, può causare cambiamenti fisici e psicologici, ma può determinare anche conseguenze a lungo termine sulla salute (malattie cardiovascolari, osteoporosi, depressione e demenza). E allora è giusto chiedersi: “Come posso aiutarmi durante questo passaggio, questo cambiamento?”.

Domanda legittima. Anche perché il calo ormonale non è uguale per tutte, non a caso sempre più spesso sentiamo parlare di “menopause”. Ecco allora perché incontriamo donne che accusano pochi disturbi, limitati nel tempo, e donne invece che vivono dentro un incubo che sembra non finire mai.
Per molte donne infatti le vampate sono così severe e frequenti che arrivano ad impattare sulla vita di tutti i giorni.

Nel bel mezzo di questi cambiamenti è importante avere un medico specializzato di fiducia, un ginecologo o una ginecologa, capace di consigliarci anche nella gestione della sintomatologia, specie quella severa.

Perché la TOS

Per compensare la perdita di produzione di estrogeni, alleviando i sintomi tipici della menopausa, una soluzione è la TOS, la Terapia Ormonale Sostitutiva.

Le evidenze disponibili e le principali agenzie internazionali, compresa l’Agenzia Europea del Farmaco, raccomandano la terapia ormonale sostitutiva alle donne che hanno disturbi attribuibili alla menopausa, come vampate, sudorazioni e conseguenti problemi del sonno, percepiti come importanti, duraturi e responsabili di un peggioramento della qualità della vita.
(Fonte: ISS Istituto Superiore di Sanità – https://www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/t/terapia-ormonale-sostitutiva-tos)

La TOS è utile per proteggere il rivestimento interno dell’utero (endometrio) riducendo il rischio di inspessimento indotto dagli estrogeni ed anche per aiutare a ridurre il rischio di sviluppare patologie come depressione, osteoporosi, diabete, malattie cardiache e alcuni tumori.

Per chi è la TOS?

Valutando i benefici e i danni, in generale la TOS andrebbe riservata:

  • Alle donne che sono entrate in menopausa a meno di 45 anni, ossia in menopausa precoce
  • Alle donne che in menopausa soffrono di vampate di calore, sudorazioni e risvegli notturni, percepiti come importanti e duraturi
  • Alle donne che vivono la menopausa in maniera negativa, e desiderano assumere la terapia dopo aver ricevuto informazioni dal medico su benefici e danni del trattamento

(Fonte: ISS Salute – https://www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/t/terapia-ormonale-sostitutiva-tos)

I vantaggi della TOS a breve e a lungo termine

Val la pena di ricordare i vantaggi della TOS, distinguendo tra quelli a breve e quelli a lungo termine: 

  • A breve termine. Efficace per il trattamento dei sintomi vasomotori e urogenitali. Ha effetti positivi su dolori muscolo-articolari, tono dell’umore, riposo notturno, sessualità, migliorando di conseguenza la qualità della vita
  • A lungo termine: Efficace nel prevenire la perdita di massa ossea, riducendo in questo modo l’incidenza di fratture osteoporotiche, nell’abbassare il rischio di diabete, oltre ad avere effetti positivi su fattori di rischio cardiovascolare

Come la menopausa, anche le TOS non sono tutte uguali…

Mai sentito parlare di ormoni naturali? Si tratta di ormoni di origine naturale e con struttura identica a quelli naturali. “Restaurare” in questo modo gli ormoni femminili, previene gli squilibri ormonali, mitiga e fa regredire i vari sintomi e condizioni che ne sono alla base, che sono fattori di rischio per le malattie degenerative.

Quella che ci ha convinto di più è la TOS che ha una combinazione di ormoni naturali (estradiolo e progesterone), pensata per la donna in post-menopausa. Di fatto si tratta di una Terapia Ormonale Sostituitiva (TOS) combinata e continua ed è indicata per i sintomi da carenza di estrogeni in donne in post menopausa con utero intatto e almeno 12 mesi dalle ultime mestruazioni.

Una TOS a base di ormoni naturali ha diversi vantaggi:

  • Riduce significativamente la frequenza e la gravità dei sintomi vasomotori
  • Migliora significativamente il sonno
  • Il suo utilizzo è associato a una bassa incidenza di sonnolenza

Per iniziare ad assumere la TOS anche se con ormoni naturali è necessario parlarne con il proprio medico di famiglia o con il proprio ginecologo/a per ricevere informazioni sui disturbi attribuibili alla menopausa e sulla terapia ormonale, che come tutti i farmaci, anche di origine naturale, può avere qualche effetto collaterale.

PS! L’attività fisica è un bellissimo regalo che possiamo farci per aiutarci ad avere una bella menopausa! Scoprine i vantaggi dedicandoti una mezz’ora al giorno di attività fisica, come ad esempio una camminata veloce in mezzo al verde J

Cristina

Credits foto

Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2022