Ci sono “trucchetti” per tenere a bada l’influenza? Sì. E a metterli a punto ci ha pensato l’OMS. Si tratta di 5 semplici gesti, da diffondere il più possibile, nel tentativo di tenere a bada l’influenza stagionale, che come al solito costringerà a letto molti italiani… Eccoli qui di seguito, con la preghiera rivolta a tutte voi di diffonderli il più possibile!

L’influenza ha carattere di una vera e propria epidemia. Anche se circoscritta nel tempo (epidemia stagionale).

L’influenza che tutti temiamo (febbre alta, brividi di freddo, debolezza, dolori alle ossa, etc.) è quella che si verifica tra il tardo autunno e l’inverno.

Ecco i 5 consigli utili messi a punto dall’OMS.

  1. Vaccinarsi può essere molto utile!
    La vaccinazione annuale è il modo più efficace per proteggersi dall’influenza e da gravi complicazioni. Soprattutto per: Donne in gravidanza; Bambini dai 6 mesi ai 5 anni; Persone anziane; Persone che soffrono di patologie croniche; Per gli operatori sanitari
  2. Lavarsi le mani regolarmente
    Le mani pulite proteggono da molte infezioni, compresa l’influenza. Un gesto semplice, ma talmente importante che esiste persino una giornata mondiale, il 5 maggio di ogni anno, dedicata proprio a questo. La giornata serve per ricordare l’importanza di questo gesto semplice, ma essenziale per la prevenzione delle infezioni trasmissibili, soprattutto negli ambienti ospedalieri e di cura.
  3. Evitare di toccarsi gli occhi, il naso e la bocca
    Una via di ingresso per molti germi. Non ci pensiamo mai, ma occhi, naso e bocca, sono vie di accesso “indisturbate” per molti germi. Quando respiriamo ad esempio, rischiamo di far entrare nel nostro corpo germi patogeni, idem ogni volta che ci tocchiamo gli occhi. Meglio usare sempre un fazzoletto pulito e in ogni caso meglio avere sempre le mai ben pulite.
  4. Cercare di evitare di stare a contatto con persone malate
    Se è vero che l”influenza è contagiosa, allora sarà bene evitare nei periodi di punta dell’influenza ambienti ed eventi con molta folla (trasporti pubblici, locali pubblici, etc.).
  5. Se non ci si sente bene, restare a casa
    Non ti senti bene oggi? Dolori alle ossa, qualche linea di febbre? Sarà meglio rimanere a letto. Un po’ di coccole e se serve un consulto del proprio medico.

Fonte notizia: Quotidiano Sanità

Elisabetta