Una buona digestione è indispensabile per mantenere in salute intestino, stomaco ed esofago. Ecco 7 regole che possono aiutarti a digerire bene.

La salute del nostro apparato digerente influisce notevolmente sul nostro stato generale di salute. Quando mangiamo male, magari senza introdurre frutta e verdura, oppure quando mastichiamo poco i cibi, o ancora quando non facciamo una buona digestione, “si ribella”. E possono sorgere patologie dell’intestino, dello stomaco e dell’esofago.

Non dimentichiamoci che l’intestino è il nostro “secondo cervello”.

L’intestino è l’organo adibito all’assimilazione dei nutrienti e all’espulsione delle scorie. Attraverso le sue pareti, il nostro corpo assimila le sostanze nutritive di cui necessita e filtra invece ciò che è nocivo.

Al suo interno, l’intestino contiene milioni di cellule e fibre neuronali che costituiscono un vero e proprio sistema nervoso autonomo. È in grado d’integrare ed elaborare stimoli esterni e interni ricevuti dal corpo, interagendo con il sistema nervoso centrale. Il suo funzionamento influisce il nostro stato di salute sia fisico sia mentale. Per tutti questi motivi, è chiamato “secondo cervello”.

Quando il nostro apparato digerente non funziona bene, possono subentrare alcune patologie.

Le più comuni sono il colon irritabile, la dispepsia (cattiva digestione) e la malattia da reflusso esofageo.

Il funzionamento del nostro apparato gastro-intestinale influisce anche sul nostro benessere psicologico. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che c’è uno stretto legame tra un’alterazione del microbiota intestinale (l’insieme di batteri, lieviti, funghi e virus che vivono nell’intestino) e lo sviluppo o l’aggravamento di patologie legate ad alterazioni dell’umore, come la depressione.

Una buona digestione è indispensabile per la salute del nostro apparato digerente.

Il Professor Silvio Danese, Responsabile del Centro per le malattie croniche intestinali dell’Istituto Humanitas di Milano, nel suo libro “La pancia lo sa” ha creato un’utile guida per comprendere i segnali che stomaco e intestino ci mandano, al fine di rimettere in sesto corpo e mente. Nel libro, sono elencate 7 utili regole per una buona digestione. Eccole:

  1. curare la qualità di ciò che mangiamo
  2. bere ogni giorno il giusto quantitativo di acqua
  3. masticare bene prima di deglutire: la digestione, infatti, comincia in bocca, e mangiare bocconi grossi, frettolosamente, potrebbe ripercuotersi proprio nell’intestino
  4. evitare di parlare mentre si mastica perché fa entrare aria dal cavo orale
  5. dopo cena, far passare almeno due ore prima di coricarsi per facilitare digestione
  6. nei periodi di forte stress, evitare pasti troppo abbondanti: lo stress peggiora l’efficienza dell’intestino
  7. ascoltare la propria pancia: se “borbotta” troppo frequentemente, forse è il caso di andare da un gastroenterologo

Fonte: Humanitas Salute

Libro citato: La pancia lo sa. Interpretare i messaggi di stomaco e intestino per vivere meglio di Silvio Danese

Credits immagine: Pexels

 

Katia