Ti sei fidanzata con il termosifone?

Le temperature là fuori si sono abbassate e tu hai sempre le mani e i piedi freddi? Vaghi disperata per casa alla ricerca di fonti di calore per trovare sollievo? Hai un master in Preparazione della borsa dell’acqua calda per freddolosi?

Bene, per consolarti possiamo dirti che non sei la sola: noi donne soffriamo di più il freddo e anche i cambi di stagione. E anche questo è da ricondurre agli ormoni femminili, gli estrogeni, che tra i loro compiti hanno anche quello della regolazione dei vasi sanguigni, facendoli dilatare e chiudere.

I nostri consigli per superare brillantemente l’inverno

  • Vestirsi a strati, consiglio sempre valido per tutti i cambi di stagione. Questo per aiutare il corpo ad abituarsi alle diverse temperature, che nei cambi di stagione subiscono grandi balzi: in autunno più freddo al mattino, più caldo e mite nel resto della giornata e poi di nuovo freddo la sera
  • Evitare di stare troppo vicine alle fonti di calore. Staccatevi dal termosifone, dalla stufa, dal caminetto, preferite invece un’attività fisica leggera, meglio se aerobica e per 40 minuti per 3 volte la settimana, come nuoto, danza, bici, etc. (si risolve anche andando in ufficio a piedi). In questo modo viene favorita anche la ginnastica vascolare, che mantiene allenati i meccanismi di vasocostrizione e vasodilatazione.
  • I cappelli aiutano ad abbassare la dispersione di calore. Fingetevi un po’ parigine allora e regalatevene un paio che mettano in risalto i vostri lineamenti ed il vostro carattere
  • Idratate con regolarità la vostra pelle. Un’azione questo che non solo manterrà la giusta elasticità della pelle, ma vi aiuterà a mantenere intatto il film lipidico che contribuisce, anche lui, a diminuire la dispersione di calore
  • Stop al fumo, (c’è ancora bisogno di dirlo?), in questo modo eviterete un fattore di vasocostrizione periferica, oltre a tutti gli altri danni, fin troppo conosciuti

 

Sei freddolosa e anche single? Ecco un consiglio “peloso”

Puoi prendere spunto dagli antichi indiani d’America, che allevarono una particolare razza di cani, senza pelo e con una temperatura cutanea esageratamente elevata. Il legame aveva una doppia valenza: guardia al villaggio e primitiva boule per l’acqua calda! Chi tra di noi farebbe fatica a credere che questo rapporto di amicizia sia nato proprio grazie ad una donna… freddolosa?
Allora, se la sera non hai nessuno dall’altra parte del lettone a cui “attaccare” i piedini gelidi, fidanzati con un bel cane peloso. Sarà una storia longeva! : )

Psss! Un controllo in più

Anche la tiroide tra i suoi compiti ha quello di regolare la temperatura corporea. È possibile che non funzioni più bene? In menopausa può succedere. Un controllo dei valori tiroidei scarterà questa ipotesi. Fatti prescrivere dal tuo medico di base le analisi, si tratta di un banalissimo prelievo del sangue.

Cinzia

(Credits immagine)