Oggi mi alleno, cascasse il mondo!

Mangi praticamente nulla e accumuli peso? Oppure, nella migliore delle ipotesi, non dimagrisci? Benvenuta tra noi donne in procinto di entrare in menopausa.

Non è un incubo, e se lo sembra è merito degli “effetti speciali” degli ormoni: meno ce ne sono in circolo e più si fanno notare. Dove? Presto detto! Nel girovita e ogni volta che saliamo sulla bilancia!

Che si fa allora?

L’iter lo conosciamo tutte fin troppo bene, perché, diciamoci la verità, a parte qualche fortunatissima, sono poche le donne che non hanno mai litigato con la bilancia, con la linea e con la facilità e prendere peso.

Ecco i nostri piccoli segreti per correre ai ripari

Ricorda: Chiedi sempre un parere al tuo medico di fiducia e fai tutti i controlli prima di iniziare (e questo anche nel caso in cui non ti iscriverai in palestra).

  • Obiettivo: Tutti i giorni. Ovvero: Cascasse il mondo, ci si allena.
    Dove? Dove preferite. A casa, con un sottofondo musicale di quelli che danno la carica (su Youtube cercate una play list in linea con i vostri gusti). Ma anche in palestra al vostro corso preferito. Ancora meglio se all’aperto. Oltre a bruciare calorie, i livelli di endorfine saliranno, e il buonumore ti accompagnerà per l’intera giornata!
  • Niente scuse legate al tempo, che non c’è mai. Lo sappiamo che se vogliamo il tempo lo troviamo. Puoi scegliere di camminare velocemente (fitwalking) fino a destinazione. Un’ora per andare, un’ora per tornare sono già un ottimo allenamento quotidiano. Ricorda che, soprattutto se sei fuori allenamento per iniziare vanno bene anche 20 minuti.
  • Per gestire meglio gli attacchi di fame porta sempre con te uno spuntino sano (prova con una mela!). In questo modo arriverai meno affamata al pasto principale della giornata. E durante i pasti mangia sempre lentamente, un piccolo aiuto per “saziare” il senso di fame.
  • Trasforma la bilancia in un’amica. In altre parole pesati, ma senza ossessione. Concediti il tempo per raggiungere i risultati che hai condiviso con il tuo nutrizionista/dietologa. Ad es. 1 kg in due settimane? Ok. Allora pesati oggi, prima di iniziare, e poi tra una settimana. Non farla diventar eun’ossessione (lo stress non aiuta a perdere peso).
  • Un aiuto viene anche dal sonno. Pare che serve dormire bene, 8 ore al giorno, per dimagrire. Provare per credere.
  • Cerca di bere in base al tuo fabbisogno idrico giornaliero, e ovviamente nei periodi più caldi dell’anno un po’ di più.

Non solo per la linea

L’attività fisica non solo ci aiuta a stare meglio e a vederci meglio (umore e tono muscolare migliorano, insieme alla linea), ma riduce il rischio di malattie cardiovascolari e di osteoporosi perché agisce su alcuni dei principali fattori di rischio. Per non parlare dei livelli di colesterolo, dei trigliceridi e della pressione arteriosa.

E allora? Che cosa aspetti?

Ed infine chiedi al tuo ginecologo

Imparare a capire meglio i segnali del nostro corpo, vuol dire anche regalarsi periodici controlli (checkup). Quando vai dal ginecologo informati anche su quello che potrebbe essere un integratore specifico per questo periodo della tua vita. Come ad esempio Femal, un nutraceutico, non un medicinale, che già dopo due mesi di trattamento costante (2 compresse al giorno) porta ad un miglioramento significativo dei disturbi della menopausa. La valutazione del prodotto da parte delle donne che lo utilizzano è essa stessa una garanzia di successo: il 93% delle donne che lo hanno usato  (fin qui più di 1 milione di donne!) lo definiscono “Molto efficace”, senza effetti collaterali).

Efficace per i più odiosi disturbi della menopausa: vampate e sudorazioni notturne, irritabilità, insonnia e stanchezza.

 

Elisabetta