Da cosa capisco che sto entrando in menopausa?

Tra i 45 e i 55 succede di tutto. Anche quello di diventare, sul pianerottolo della menopausa, le padrone (le regine!) della nostra vita! Succede alla maggior parte di noi donne intorno ai 50 anni. Finalmente facciamo quello che ci pare! Circa la metà (statistiche alla mano) divorziate, con i figli (per chi li ha) grandi e indipendenti, ci godiamo la vita, come non avevamo mai fatto prima, oppure tornando a farlo come quando eravamo giovanissime.

Ma ci sono aspetti dei 50 anni con i quali alcune di noi iniziano a fare i conti. Perché l’ingresso in menopausa non sempre è gentile, al contrario, alle volte può essere anche brusco. Ma in ogni caso ci sono sempre dei segnali di questo periodo che ci accompagna in una nuova stagione della nostra vita, premenopausa.

E allora ci chiediamo, quali sono i segnali che dobbiamo conoscere e imparare a cogliere per andare incontro alla menopausa nel migliore dei modi?

Ecco un piccolo elenco qui di seguito.

  • Ciclo anarchico e come la prima volta?

Alle volte le mestruazioni arrivano ogni due settimane, altre ogni due mesi. E questo nella stessa donna. Nel primo caso è una bella prova di resistenza, dal secondo ne usciamo illuse…. Ma è un fatto: il ciclo inizia a diventare come l’amore di un marinaio: inaffidabile!

Si tratta di una anomalia naturale. Quello che possiamo fare è di prendere l’abitudine di registrare questi cambiamenti, in modo tale che il medico che chi segue (ginecologo) abbia la fotografia della situazione e possa capire meglio quello ceh ci sta succedendo.

Non solo. I cicli mestruali potrebbero tornare a farsi notare. Con la sindrome premestruale (PMS): dolori, mal di testa, dolori lombari, nausea o altri disturbi riconducibili al ciclo. Una specie di remind, originale, che ci riporta alle origini.

  • Dormire diventa difficile? Non è detto che la colpa sia dei tuoi vicini!

È da quando sei diventata mamma che il sonno non è più quello di una volta: tutto, anche un leggero fruscio, ti sveglia. Il tuo sonno è diventato leggero e soprattutto frazionato. Ti ostini a dare la colpa ai tuoi vicini? Perché si amano o litigano rumorosamente? Se hai un’età compresa tra i 45 e i 55, è più probabile che sia tu la vera ragione di questa insonnia. O meglio, la colpa è sua, della menopausa, che avvicinandosi lancia segnali chiari. Quanto volte riesci a dormire bene, per 7 ore consecutive? Prova a tenere traccia anche di questo, sempre in un diario.

  • La pelle ha smesso di darti retta e si è arresa alla legge di gravità?

Inutili creme, trattamenti, tonici miracolosi? Ecco un altro segnale riconducibile al balletto di estrogeni di questa fase. Viso, gambe, pancia, braccia, collo… Tutti sembrano scioperare.

Prova con prodotti naturali, olii essenziali (neroli, salvia) e nutrienti (sesamo, oliva, canapa) ma anche con integratori specifici per questo periodo della tua vita.

  • Una possibile soluzione

Disturbi fastidiosi? Orientata verso una scelta naturale? Senza estrogeni? Scopri Femal, efficacia senza estrogeni, un prodotto a base di estratto purificato di polline, naturale.

N.B. Femal non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.

 

(Fonte: https://www.femal.eu/ultime-mestruazioni-premenopausa/)

 

Cristina

 

 

 

 

(Credits immagine: https://www.notizie.it/sempre-presi-a-pensare-e-segno-di-maggior-intelligenza/)